Willy Vlautin – The Free

  «Vlautin racconta storie lancinanti di personaggi ai margini della società, disegnandone i contorni con una minuziosità degna di Steinbeck o Carver» Manuel Graziani, Rumore «Di Steinbeck ha la stessa voce narrativa, il medesimo timbro letterario, il sentire comune per uomini ai margini ma senza cadere in un’epica romantica della sconfitta» Gian Paolo Serino, Il Giornale        

Willy Vlautin su BooksHigway

«Sognare di partire per essere diversi, e poi ritrovarsi altrove, ancora uguali: Io sarò qualcuno è la conferma definitiva del talento di Willy Vlautin, ormai capace di affrontare un tema classico, quasi un cliché, in modo originale e con una voce molto personale.C’è un’idea di riscatto, ancora prima di affermazione o salvezza che spinge Horace Hopper alias Hector Hidalgo, il protagonista di Io …